09-16.06 Residenza European Union Baroque Orchestra

Residenza EUBO
In collaborazione con FEM e Coro del Friuli Venezia Giulia

Dal 9 al 16 giugno 2024, Malborghetto

Prove aperte e concerti a Gorizia e Malborghetto: questo sarà Risonanze per EUBO, questo sarà EUBO a Risonanze. Violino solista e Konzertmeister di EUBO a Risonanze sarà Gottifried von der Goltz, primo violino e leader della celebre Freiburger Barockorchester. La collaborazione con il Coro del Friuli Venezia Giulia farà dialogare l’orchestra con un’eccellenza del territorio regionale conosciuta e stimata nel panorama internazionale. 

Il progetto è realizzato con il sostegno e la collaborazione di FEM e Coro FVG, rete dei festival regionali Barocco Europeo, Crocevie, Musica Cortese, Wunderkammer e Perle, da tempo impegnati nella diffusione della musica antica e barocca nel territorio regionale, attraverso un’intensa attività concertistica e didattica. 

La European Union Baroque Orchestra (EUBO) è un’orchestra specializzata nell’esecuzione di musica barocca su strumenti storici, costituita da giovani musicisti professionisti provenienti dai paesi dell’Unione Europea. L’ensemble nasce nel 1985 come grande iniziativa dell’anno europeo della Musica per celebrare i 300 anni di tre grandi musicisti barocchi: Johann Sebastian Bach, Domenico Scarlatti e George Friederich Handel. Ambasciatore Culturale per l’Unione Europea, EUBO è stata fondata in Gran Bretagna e finanziata dalla EU: da allora più di 600 musicisti di EUBO hanno suonato oltre 900 concerti in 54 paesi nel mondo. Il programma formativo prevede inoltre il perfezionamento degli studi, l’esecuzione di concerti in tournée internazionali e l’incisione di dischi. Ogni anno oltre 100 giovani musicisti specializzati nella prassi esecutiva storicamente informata e diplomati dai conservatori europei si ritrovano per alcuni giorni per partecipare ad un corso formativo seguito da audizioni per selezionare i 25 membri dell’orchestra per sei mesi. I giovani componenti di EUBO sono così introdotti alla carriera professionale, e per molti di loro hanno collaborato in seguito con prestigiose orchestre barocche europee, quali Les Arts Florissants, The English Concert, Musica Antiqua Köln, The King’s Consort, Concerto Copenaghen, Brandenburg Consort, Academy of Ancient Music e Amsterdam Baroque Orchestra. L’orchestra si è esibita nei principali festival e sale concertistiche Europee, come il Concertgebouw di Amsterdam, St John’s Smith Square a London, il festival Bachwoche Ansbach, e altri festival dedicati alla musica antica a Utrecht, York, Brugge, Valletta e Londra. Le tournee internazionali hanno portato EUBO in Giappone, negli Stati Uniti d’America, in Sudafrica, ma anche a Ramallah, nella Striscia di Gaza, Botswana e Soweto. La direzione dell’orchestra è affidata ad alcuni tra i più eminenti specialisti nel panorama internazionale della musica barocca, tra cui i clavicembalisti Lars Ulrik Mortensen (che dal 2004 al 2019 è stato anche direttore musicale dell’orchestra) e Ton Koopman, i violinisti Andrew Manze, Amandine Beyer, Enrico Onofri, Chiara Banchini, Roy Goodman e Rachel Podger, l’oboista Alfredo Bernardini, l’arpista Christina Pluhar e il violoncellista Jaap ter Linden. Le attività̀ della European Union Baroque Orchestra erano ferme dal 2018, a seguito della Brexit e poi a causa del covid. In pieno accordo con gli storici fondatori e ultimi gestori dell’ensemble, e al fine di pianificare la ripresa delle attività̀ dell’orchestra, a novembre 2022 EUBO sposta la sua sede in Italia per volontà̀ filantropica ed imprenditoriale di ICONS, organizzazione non-profit con sede a Lodi e leader nella comunicazione dei progetti di ricerca scientifica e tecnologica finanziati dall’Unione Europea. Il rilancio del progetto EUBO ha come obiettivo creare una transizione in continuità̀ totale con le attività̀ musicali precedenti, mantenendo più̀ possibile il modello organizzativo e artistico adottato dall’orchestra in passato, riunendosi più volte all’anno per residenze artistiche della durata di una settimana circa e concluse da brevi tournée concertistiche. La direzione artistica è affidata a Mario Martinoli, già̀ fondatore e direttore artistico di Theresia Orchestra, ensemble giovanile internazionale nata nel 2012 proprio sul modello di EUBO per gli aspetti legati alla struttura formativa, artistica ed organizzativa. EUBO viene così felicemente integrata tra le attività̀ filantropiche di ICONS, istituzione che si conferma attore primario a livello europeo nella creazione e nella gestione di orchestre giovanili. Dopo aver ospitato l’orchestra Theresia nel 2018, la residenza di EUBO è un vero onore e punto di arrivo per la programmazione di Risonanze: quella che è l’orchestra di giovani professionisti più importante nel panorama internazionale porta la piccola Malborghetto alla ribalta delle cronache musicali, dando al festival un respiro europeo che ben si abbina alla collocazione geografica della Valcanale e lancia un forte messaggio in un delicato momento storico per tutto il pianeta. Maestro, staff e i 20 musicisti alloggeranno nelle strutture alberghiere del centro di Malborghetto, portando così anche un indotto alla ristorazione e alle attività locali. Le prove a sezione e d’insieme si svolgeranno presso Palazzo Veneziano, inoltre sono previste alcune attività complementari outdoor che porteranno i ragazzi alla scoperta del territorio e degli abeti di risonanza; guidati e in ebike raggiungeranno i laghi di Fusine, mentre un’escursione ad hoc è prevista sul monte Lussari.

Gottfried von der Goltz è riconosciuto a livello internazionale come violinista barocco e direttore artistico della Freiburger Barockorchester. Come era consuetudine nel XVIII secolo, dirige la FBO dal podio del maestro di concerto. 

Il suo repertorio spazia dal primo barocco al presente musicale, illustrato da un’ampia discografia che lo dimostra musicista estremamente versatile e flessibile. Gottfried von der Goltz si è guadagnato la reputazione di specialista negli ambienti professionali, in particolare con le sue registrazioni in CD della musica a lungo ingiustamente dimenticata del Barocco di Dresda e dei quattro figli di Bach.Oltre alle sue numerose apparizioni con la FBO, Gottfried von der Goltz lavora regolarmente (come direttore ospite e come solista) con i Berliner Barocksolisten, la Württembergischen Kammerorchester di Heilbronn, l’orchestra HR Sinfonieorchester, Tafelmusik Baroque Orchestra e altri ensemble. Per diversi anni è stato strettamente legato alla Norsk Barokkorkester come direttore artistico. Gottfried von der Goltz ha anche una grande passione per la musica da camera, che persegue in varie formazioni. 

Come professore alla Musikhochschule Freiburg, è molto richiesto come insegnante di violino barocco e moderno.

Il Coro del Friuli Venezia Giulia è nato nel 2001 è da allora ha effettuato quasi 500 concerti tra prime assolute e concerti tenuti in tutta Italia ed Europa. Caratterizzato dalla gestione modulare del suo organico, il complesso può trasformarsi dal piccolo ensemble atto a interpretare meglio il repertorio rinascimentale e barocco fino ad arrivare al grande coro sinfonico. Collabora con rinomati interpreti della musica antica, classica, contemporanea, jazz, pop e numerose orchestre europee: la Cappella Savaria in Ungheria, i Solamente Naturali di Bratislava, la Venice Baroque Orchestra e l’Orchestra S. Marco per la musica antica, la FVG Orchestra, l’Orchestra della Radio Televisione Serba, l’orchestra della Radio Televisione e la Filarmonica di Ljubljana , la Junge Philarmonie Wien, l’orchestra Toscanini di Parma, l’ orchestra di Padova e del Veneto, l’orchestra Giovanile Luigi Cherubini e molte altre per il repertorio sinfonico. Oltre ad una ragguardevole attività in Friuli Venezia Giulia, è` stato ospite  dei  più  prestigiosi Festival e delle Stagioni concertistiche, tra cui spicca il Festival Monteverdi di Cremona, Società ` del Quartetto e Pomeriggi Musicali di Milano, Emilia Romagna Festival, Musikverein di Klagenfurt, Stadttheater di Klagenfurt, Wien Musikwoche, Lubjana Festival, Mittelfest, Ravenna Festival, Festival MI.TO, Stresa Festival, Festival Internazionale dell’Isola d’Elba, etc. I Concerti con Riccardo Muti sono andati più volte in onda su Rai 1 in eurovisione così come i concerti con Gustav Leonhardt su Rai 2 è Rai 3. Nel 2016 ha intrapreso una felice collaborazione con il celebre violoncellista Mario Brunello che sta portando il coro nei più importanti cartelloni è Festival europei. 

Nel novembre del 2022 è stato invitato a tenere un concerto con l’esecuzione della Seconda Sinfonia di Mahler nella Sala d’oro del Musikverein di Vienna, primo e unico coro del Friuli Venezia Giulia, in una serata che ha visto il tutto esaurito.

Il Programma

Henry Purcell (1659–1695) –  “The Indian Queen”, Z. 630 (1695)

Antonio Vivaldi (1678-1741) – Concerto in Re maggiore detto “Grosso Mogul”, RV 208

Jean-Philippe Rameau (1683–1764) – “Les Indes Galantes” (1735)

————————————

Jan Dismas Zelenka (1679 – 1745) – Miserere ZWV 57

Georg Friedrich Handel (1685 – 1759) – Let thy hand be strengthened, Coronation Anthem n. 4, HWV 259

 

European Union Baroque Orchestra
Gottfried von der Goltz – violino solista e maestro concertatore

con la partecipazione del Coro del Friuli Venezia Giulia

Prove e Attività
10 – 15 giugno 2024
Prove aperte presso il Palazzo Veneziano di Malborghetto
Incontri formativi con gli studenti dei Conservatori

Concerti
14 giugno, ore 21.00, Duomo di Sant’Ilario, Gorizia
15 giugno, ore 21.00, Chiesa della Visitazione di Maria e S. Antonio – Malborghetto (ITA)

IL FESTIVAL

All